LIBRI NEL VENTO

LO SCROFILARIO AMA LA SOLITUDINE

torna ai racconti

 

LO SCROFILARIO AMA LA SOLITUDINE

Qua la zampa! No! non quella….quella!

Tira fuori la tua zampa segreta, ti ho visto, cosa credi.

Mentre voli, puoi pensare che non se ne accorga nessuno, ma ora qui tra queste specie di immonde ragnatele o mi dai una zampa o restiamo incastrati tutti e due.

Salta, schizza, vola. Gira leggero attorno a quel fusto di carciofo, fai vedere la potenza dei tuoi muscoli alari nascosti, tira fuori tutta la velocità dei tuoi eptacipiti raccolti e compressi tra le ramillacee e gli strubbiani, la gioia degli entomologi e degli etnologi.

La disperazione degli enologi quando tre di voi altri finiscono in una botte da 15 quintali di vino in fermentazione. Allora si che fermenta! fermenta e lievita, bolle e cresce, impazzito e traboccante il vino buono.

Maledizioni dai vinai agli scrofilarii, a quelle specie di microscimmie con quattro rostri tossici al posto dei gomiti, con le bave gialle a goccioline lucenti che se non ci pensi illuminano più di 432 lucciole alofene.

Quella bava gialla è anche responsabile della alopece umana.

Maledetti anche dai calvi. Loro, i calvi, maledicono senza sapere.

Ma gli scrofilarii sono appena passati, hanno sbavato, hanno calvizzato mille e mille cucurbitacee umane. I calvi maledicono l’ignoto e comprano tupè.

Tira fuori la zampa segreta, la ragnatela stringe e gli occhi di quel merodonticus fascicolatus sono adesso troppo vicini e lo sanno tutti: gli occhi del merodonticus, tra le 8 e venti del mattino e le 17 e quaranta della sera hanno un effetto lassativo che è meglio evitare.

Al merodonticus, se mangia un frascondinum condito con uno scrofilario giusto a mezzodì, gli viene una scacazza terribile ed io -nobile frascondinum- oggi non ho alcuna voglia di trasformarmi in scacazza.

Per favore, signor scrofilario del tubo, tira fuori quella tua maledetta zampa segreta e facciamolo assieme questo salto nell’infinito.

Te ne sarò grato e domani ti farò dono di una bresciamollinia trifida, quella rarità che tanto ti piace. Salvami e la bresciamollinia sarà tua.

 

AAAAaahhhhhmmmm!!!!!

Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Lo sfondo è un'opera di Mario Tata in esclusiva per librinelvento.it
realizzazione siti internet Matera