LIBRI NEL VENTO

Coltellodacciaio ed i fiori elettrici

torna agli eventi

Per me è stato necessario passare sopra il Monte Bianco, per altri è stato più opportuno passarci sotto, ma poi lì a Ferney-Voltaire quegli scalmanati dei giovinotti e delle giovinotte hanno fatto scintille.    

Questa la banda che ha operato: Leli con i tenebrini colorati, Chiara ed Alfredo con le ranocchie ed i corvacci ridicoli, Marianna con la mega attrezzatura e saltellante, Pio con il casco di capelli bianchi ed il più grande foglio sul quale si sia mai scritto al confine di tre Paesi, tutti assieme per salutare questo anno di scuola.

     

Noi la banda, i bimbi l'orchestra.

Bravi.

Abbiamo provato con la danza del Sole e con le spinte alle nuvole.

Abbiamo asciugato il foglione con i piedi pattinati di scottex, abbiamo tirato i fili.

Abbiamo rimediato a piccoli errori con magnifici alberi, abbiamo scomodato Rodari ed il Mago Blu. Abbiamo scovato Coltallodacciaio nascosto sotto i materassi della nostra Principessa pisellofoba, avremmo voluto gustare un pezzetto di una casa di marzapane.

   

Abbiamo coltivato un bellissimo coloratissimo prato pieno di fiori elettrici, di pescetti, di taccole bluette ed infine abbiamo regalato al Lycée di Ferney mille sorrisi e molte storie.

     

 

     

 

 

 

Ester, Caterina, Mara, Silvia, Lucia son riuscite a sorridere sempre, a nutrirci, a viziarci.

 

Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Lo sfondo è un'opera di Mario Tata in esclusiva per librinelvento.it
realizzazione siti internet Matera